Archivio per ottobre 2013

Jisei no ku – Poesia della morte*   2 comments

arriverà la neve
sul crinale della montagna
senza più ciliegi in fiore –
ricordi di altre primavere
sepolti da incompiuti versi

Eufemia

 

(keiryū ispirato al renraku 連絡 di Arashisei che potete leggere qua)

Prima di morire i giapponesi lasciavano una poesia, “Jisei no ku”. Jisei significa dire l’ultima parola della vita, ku intende le poesie. Di solito erano stile “tanka”, ossia sono composti da 5 sillabe, 7 sillabe, 5 e 7 e 7 sillabe.
Per quanto riguarda i samurai, soprattutto nell’epoca Sengoku (15 -16° secolo), non sapevano quando sarebbero morti, per cui molti samurai preparavano le loro ultime poesie.

Pubblicato 26 ottobre 2013 da Eufemia Griffo in keiryū

L’acqua si fa gelido vento   5 comments

526906_412090635558085_749574643_n

la luce dell’autunno
affievolisce ogni colore
dietro a nubi sfilacciate;
nello specchio opaco del fiume
nemmeno un sogno in apparenza

l’immagine del sole
è come una foto sbiadita
appartenuta al passato;
l’acqua si fa gelido vento
e poi scompare tra i silenzi


৲)︵‿ ⁀︶

Eufemia Griffo ©

lo yama è costituito da una catena di keiryū

Pubblicato 14 ottobre 2013 da Eufemia Griffo in Yama

Fiori di ciliegio   1 comment

994338_335028466640842_621988535_n

a ovest del sole
i fiori di ciliegio
sono foglie d’autunno

su terra umida
resta solo un ricordo
e il rumore del vento

 


৲)︵‿ ⁀︶

Eufemia

Pubblicato 10 ottobre 2013 da Eufemia Griffo in sedoka