Rain – sull’immagine di Sandro Foti “E poi non mi resta che la notte bastarda”

1907992_10202077393974630_7060177615866676623_n

Nelle ombrose stanze fatte di stelle spente
il cuore è una fredda prigione,
nessun fiore risale lungo le mura
né edera, né foglie

Racchiusi nella torre di un castello
scrigni di ricordi adagiati su stoffe preziose –
sfumano lievi come un’alba di Novembre
impigliandosi tra le ciglia
ed il lento scendere della pioggia

*

Eufemia Griffo

Annunci

Pubblicato 5 marzo 2015 da Eufemia Griffo in verso libero

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: