Recensione al libro “Avrò cura di te” di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini

71qMwCzQDeL

Da giorni ho terminato il libro “Avrò cura di te” di Gamberale e Gramellini e me ne sono separata con malinconia, come quando si lascia una persona che ci è tanto cara e che per un breve tratto della nostra vita ha camminato con noi.
La trama la conoscete un po’ tutti, il web ne è pieno, ma quel che colpisce in questo quattro mani, è la coralità dell’opera che rende armoniosa la struttura del libro, pur nella differenza di stile di Chiara e di Massimo, ben riconoscibili. Ho amato moltissimo la figura di Filemone, l’angelo, che ha la voce ed il cuore di Massimo Gramellini il quale scrive pagine di immensa Poesia. Tutti dovremmo fare nostre le parole di questo angelo così pieno di Amore e dico Amore con A maiuscola, che guida Giò la protagonista, attraverso i declivi del cuore e della Vita.
Per concludere Vi copio incollo questo passaggio assai intenso, ma credetemi, sono moltissimi i brani che meritano e che rimangono nella memoria.
“Amarsi è l’opera d’arte di due architetti dilettanti di nome Io che, sbagliando e correggendosi a vicenda, imparano a realizzare un progetto che prima non esisteva. Noi.”.

Annunci

Pubblicato 1 luglio 2015 da Eufemia Griffo in Recensione libri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: