Archivio per agosto 2016

  Leave a comment

14159700_1222604081118005_172387354_n

I posti più belli sono quelli che ti fanno sentire a casa, che nel tempo continuano a ‘ farsi ricordare’, a rimanere impigliati nella memoria. Sono quelli dove vorresti ritornare ogni volta, per rivedere un particolare che ti ha colpito, sentire un profumo, calpestare lo stesso suolo che hai già percorso.
O camminare per una strada di un borgo antico ed andare indietro con la mente, pensando a chi ti ha preceduto nel tempo e ha rifatto quello stesso percorso, migliaia di volte.
Il posto più bello è quello che puoi vedere con gli occhi della persona che ami e che ti sta accanto, che condivide con te le stesse identiche emozioni, da raccontare nei giorni d’ estate o in quelle lunghe d’ inverno senza mai stancarsi di dire: ‘ Ti ricordi quella volta? ‘

*

Eufemia Griffo

Annunci

Pubblicato 29 agosto 2016 da Eufemia Griffo in racconti

tanka   Leave a comment

14068192_1219862284725518_6428835737232301115_n

come le foglie
cadute dall’ albero
così la terra,
fragili come petali
strappati via dal vento
~
Eufemia

(in memory)

Pubblicato 27 agosto 2016 da Eufemia Griffo in tanka

haiku – A mia madre (26/8/2016)   Leave a comment

14064196_1219755304736216_3676805588237857374_n

sole al tramonto –
anche mia madre corre
verso la luce

setting sun –
my mother runs
toward the light
~
Eufemia
( a mia madre ovunque sia)

Pubblicato 27 agosto 2016 da Eufemia Griffo in haiku

Ricordi d’estate- immagine da Pinterest   Leave a comment

85d3589f01911c0422828ea7e72231f6

Amo i ricordi dell’ estate. Amo scrivere dei momenti perfetti che rimarranno sospesi – come piccole stelle – nella mia memoria. A riempire quegli spazi che attendevano da tempo di essere colmati, come il cielo nella notte delle stelle cadenti, che da oscuro, si riempie di mille riflessi, fino a risplendere di cose belle.
Amo tutto questo, le cose semplici, inattese e casuali, che nessuno può prevedere e che proprio per questo, diventano tesori da celare nel dedalo della vita.
~
Eufemia Griffo

Pubblicato 23 agosto 2016 da Eufemia Griffo in racconti

haiku   Leave a comment

502d2e977ef2ce00962f08f939a48321

– immagine da Pinterest-

come una sposa
la luna attende il sole
sotto le stelle
~

Eufemia Griffo

Pubblicato 23 agosto 2016 da Eufemia Griffo in haiku

Il rito del caffé – Foto mia   Leave a comment

13962638_1213585615353185_3082497264620024297_n

Il caffè di mattina è un rito che si perde nel dedalo dei ricordi. Mia nonna era famosa per il ‘ suo caffè ‘ e a tutte le ore, la casa dove abitava e dove ho avuto la fortuna di passare un’ infanzia meravigliosa, profumava di quell’ aroma singolare. Era d’ obbligo per i paesani, sostare a casa sua per scambiare un saluto ed ovviamente per degustare una tazzina di quella bevanda così speciale.
Il caffè è anche una pausa dai ritmi frenetici della vita, è riempire il palato e la bocca, di qualcosa di buono che ti regala un piacere singolare. E’ incontrare al bar vecchi amici o scambiare quattro chiacchiere col tuo barman di fiducia. E’ passeggiare per le strade affollate della città o quelle deliziose di un antico borgo medievale e scegliere la caffetteria che in quel momento attrae la tua attenzione, con le sue vetrine, il profumo dei dolci appena sfornati e l’inconfondibile aroma che stuzzica i sensi.
Caffè è anche alzarsi al mattino e condividerlo con la persona che ami e che magari te lo prepara con amore, ogni giorno, versandolo in una tazzina, che sulla tavola, attende solo te.

*

Eufemia Griffo

Pubblicato 23 agosto 2016 da Eufemia Griffo in racconti

Città della Pieve- foto mia   Leave a comment

14102418_1214585651919848_7319337820142534846_n

Tutto è così bello, luminoso come l’ alba del primo mattino o quando il sole tramonta, prima della notte.
Il cielo attende notti scintillanti e si dipinge di ombre oscure, ma solo per poco.
Le stelle luccicanti che attraversano le nuvole, gli occhi ed i miei ricordi, sono destinate a rimanere.
Sospese nel tempo, nel confine dell’ infinito, per poi scomparire di nuovo e lasciare ai raggi dorati, il compito di risorgere di nuovo, sulla città antica.
~
Eufemia Griffo
(testo e foto, miei) – Città della Pieve ( Perugia)

Pubblicato 23 agosto 2016 da Eufemia Griffo in racconti