Archivio per febbraio 2017

Un mio senryu nella rubrica settimanale di Jim Kacian “Haiku in workplace” – The haiku foundation   Leave a comment

Delighted to appear once again today in Jim Kacian’s Haiku in The Workplace. The theme of this week has been “The mentor”. This is my senryu:

osho

Osho’s poems
the master’s wise words
on my pillow

Le poesie di Osho
le parole sagge del maestro
sul mio cuscino

— Eufemia Griffo

Annunci

Pubblicato 26 febbraio 2017 da Eufemia Griffo in pubblicazioni internazionali, senryu

Un mio haiku pubblicato sulla rivista americana “Stardust, poetry with a little sparkle”, di Valentina Ranaldi Adams.   2 comments

Che bella sorpresa!
Felicissima di apparire nel secondo numero della rivista Americana ” Stardust haiku”, con un mio haiku.

A lovely surprise!
Delighted to appear in the Issue 2 February 2017 of ” Stardust haiku, poetry with a little sparkle”, the Valentina Ranaldi Adams’s american magazine , with one haiku of mine.

footprints

walking in the snow
the rain doesn’t delete
our footprints

camminando nella neve
la pioggia non cancella
le nostre impronte

*

Eufemia Griffo

Per scaricare la rivista cliccare sul link

https://drive.google.com/file/d/0B2qnvk3Lnv93Njg2djBJTkRNeE0/view

Un mio haiku nella rubrica settimanale di Jim Kacian “Haiku in workplace” – The haiku foundation   Leave a comment

So happy to be published in Jim Cacian’ column “Haiku in the Workplace”, along with many of my friends.
The theme of this week has been “The answering machine”. This is my haiku:

sound

answering machine
in the background
the rain sound

segreteria telefonica
il rumore della pioggia
in sottofondo

— Eufemia Griffo

(immagine dal web)

 

Once upon a time… – Un mio senryu (Valentine’s day)   Leave a comment

once upon a time…
an old man remember
first love 

c’era una volta
un vecchio ricorda
il suo primo amore

old-man

immagine dal web 

*

Eufemia 

 

Pubblicato 13 febbraio 2017 da Eufemia Griffo in senryu

Un mio senryu nella rubrica settimanale di Jim Kacian “Haiku in workplace” – The haiku foundation   Leave a comment

Questo è il mio componimento selezionato e pubblicato l’8 Febbraio nella rubrica settimanale di Jim Kacian “Haiku in workplace”, sul tema dei viaggi di lavoro. 

Also this week i would like to thank Jim Kacian to have published my haiku about work travel, in amazing column ” Haiku in workplace”.
Delighted to be with many friends.


note

work travel
a love note
before leaving
— Eufemia Griffo

https://www.thehaikufoundation.org/2017/02/08/haiku-in-the-workplace-work-travel/

Pubblicato 12 febbraio 2017 da Eufemia Griffo in pubblicazioni internazionali, senryu

“Di nuvole e lontananza”, mia recensione alla silloge di Gaia Rossella Sain   3 comments

libro

“Di nuvole e lontananza”,
di Gaia Rossella Sain

Ho sempre amato la poesia di Gaia Rossella Sain. Per molti motivi, ma soprattutto per uno in particolare. Per le emozioni che sanno trasmettere le sue parole, scelte con cura, con rispetto, evocative e infine potenti dal punto di vista espressivo.
Parole che ti prendono per mano e ti fanno scendere fin dentro al cuore della poetessa, nella sua anima che si dischiude al pari di un fiore, pronta per essere “accarezzata” dal lettore.
“Di nuvole e lontananza” la silloge della Sain, è immersione nella bella poesia, raffinata e contemplativa. Si entra nei suoi versi e nei suoi vissuti a piccoli passi, affrontando la lettura lentamente e assaporando ogni parola che dipinge il verso. Pennellate di Poesia, che conducono il lettore a provare differenti sensazioni che come un raggio di sole ti sfiorano.
Ci sono i ricordi nelle poesie di Gaia, memorie del passato che fluiscono attraverso lo scorrere del tempo a cui “daremo la colpa” (parafrasando l’intensa lirica di esordio “Daremo al tempo la colpa”). C’è l’omaggio alla sua terra, quel Friuli che la Sain celebra in “Castagne”, nella poesia ” Mele” e in “Dell’abitudine” là dove scrive:

“E nell’Isonzo
scorro –
nel fango di rivi lenti”.

E infine ci sono un addio e una partenza, che chiudono il cerchio e che nella poesia “Incipit di un addio”, palesano il senso più intimo di questa raccolta:

“Ma tu non sei tornato.
E io,
io sono rimasta”.

E’ nell’addio che inizia quel nuovo percorso che è la Vita stessa, fatta di memorie, ricordi, saluti senza ritorno, di momenti in cui l’essenza di sé soccombe e la solitudine prende lo spazio della speranza.
“La paura di toccare” come scrive la Sain in “Per non farsi male”, la paura di perdersi. Alla fine, le parole diventano “Epigrafe di due” e Gaia conclude il suo percorso poetico scrivendo versi essenziali, ermetici, senza fronzoli:

“Siamo
per essere due
nell’ora che viene la sera”.

Benché giovanissima, ciò che colpisce di questa scrittrice, è il suo linguaggio maturo, ricco di vocaboli scelti con cura e sapienza, capaci di cesellare il verso conferendogli una struttura unica e affascinante. A Gaia l’augurio che la sua Vita artistica sia piena di soddisfazioni e momenti ricchi di Arte e Poesia.

Eufemia Griffo

*

Gaia Rossella Sain, classe 1987, nasce e cresce in Friuli Venezia Giulia. Da anni impegnata nella ristorazione, oggi lavora al resort “La Subida” di Cormons, nel cuore del Collio.scp
I suoi primi testi poetici vengono inseriti nel 2014 nell’antologia “Cervo Bianco” curata da Fabrizio Corselli, alla quale fanno seguito segnalazioni e premi a concorsi nazionali, letture e reading di poesia.
Oltre alla poesia si dedica allo haikai, la scrittura di haiku: viene selezionata fra gli autori della collana Hanami (Edizioni della Sera) per i volumi Primavera (2015) e Estate (2016).
Fra gli altri progetti, nel 2015 combina l’arte dello haiku a quella della fotografia in una mostra itinerante dal titolo “Istanti”.
“Di Nuvole e Lontananza” (ed. Culturaglobale 2016) è la sua prima raccolta poetica.

Pubblicato 4 febbraio 2017 da Eufemia Griffo in Recensione libri, Senza categoria

Delle rose e di altri inverni, una mia nuova rubrica a cadenza bimestrale, su “Il segnalibro” a cura della casa editrice L’Argolibro   Leave a comment

Dal prossimo mese, a cadenza bimensile, curerò la rubrica ” Delle rose e di altri inverni”, sulla rivista cartacea “Il segnalibro” della casa editriceL’argolibro. Ogni due mesi dedicherò l’articolo ad un poeta o poetessa. Inizieremo a marzo con Sylvia Plath.
Ringrazio gli editori Francesco Sicilia e Milena Esposito per questa nuova affascinante opportunità.
Stay tuned😍

sylvia

Pubblicato 4 febbraio 2017 da Eufemia Griffo in L'Argolibro, pubblicazioni cartacee

Un mio senryu nella rubrica settimanale di Jim Kacian “Haiku in workplace” – The haiku foundation   Leave a comment

Questo è il mio componimento selezionato e pubblicato l’1 Febbario nella rubrica settimanale di Jim Kacian “Haiku in workplace”, sul tema degli incidenti sul lavoro. 

son

falling down
my son’ s face
the last image

cadendo giù
il volto di mio figlio
l’ultima immagine

*

Eufemia Griffo

 

https://www.thehaikufoundation.org/2017/02/01/haiku-in-the-workplace-workplace-accidents/

Pubblicato 3 febbraio 2017 da Eufemia Griffo in pubblicazioni internazionali, senryu