Madre abbracciami – Menzione di merito al concorso “La nuova Musa”, 30 Maggio 2017

madre

Madre, abbracciami
tra profondi silenzi
tienimi in grembo,
tu sei come l’autunno
dai colori cangianti

Sei terra brulla
dove i semi dormono
a nuova vita
prima che l’inverno
li ricopra di neve

Madre, abbracciami
anche le stelle stanotte
sono già spente,
nel tempo di passaggio
tra il sole e le tenebre

Quando verrà l’estate
a lume di candela
leggerò di nuovo mille fiabe
ma tu non sarai più là
a raccontarmele

*
Eufemia Griffo

Annunci

Pubblicato 31 maggio 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, premi, Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: