Due mie poesie dedicate ad Anna Frank e pubblicate nel sito www.partecipiamo.it

aaa

Mestizia

Mestizia io leggo
nel tuo volto ancora fanciullo.
Lo sguardo è lontano,
assorto fra i drappeggi
d’una notte che oscura
anche le stelle

Vagano sciolti
bramosi di risposte,
i cupi pensieri
ed è tempo d’abbandoni,
di anni che non torneranno

La penna tratteggia
sogni a matita
immagini di giorni già perduti.
Dietro le pagine bianche
un petalo di rosa senza linfa,
senza più l’odore della primavera

 

annnn

Così pallido

Così pallido
scolorito tra nubi
il cielo, oggi.

Gli occhi chiusi
ricordano memorie
del tempo passato
quando i giovani giorni
dovevano ancora venire.

In questo mondo così buio,
restano solo rimbombi di passi
e il triste addio di foglie già morte

*

Eufemia Griffo 

 

http://www.partecipiamo.it/

Annunci

Pubblicato 25 gennaio 2018 da Eufemia Griffo in Giorno della memoria, Poesia, Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: