“Sull’altra riva. Dante e Virgilio tra i dannati”. La mia lirica, primo premio, concorso letterario “Il modernismo “, 21 ottobre 2018.

44672340_2086695014708903_6391190530797076480_n

Come un tramonto di fuoco
il cielo si colora di sangue
e si tinge di lacrime, dannate
ruscelli silenziosi di ombre
che furono uomini

Sta curvo il mio maestro
dall’aspetto di un antico dio
assiso sul trono d’argento,
ma è tempo di lasciare le memorie
al fiume infernale e alle sue onde

Orde di ragni neri
tessono tele di tenebre
prigioni d’incubi e d’illusioni.
Lo specchio si frantuma e cela
il regno di cenere e fiamme

Dentro l’oscurità, piccole fiammelle.
Paiono stelle splendenti
nel buio che tutto divora
a ricordare la luce
e il suo eterno bagliore

Sull’altra riva scorgo ancora
il profilo di un fiore, lontano
sognato e azzurro come il cielo.
In questo nulla di cenere
rimane solo un sogno di sole
~
Eufemia Griffo

Annunci

Pubblicato 26 ottobre 2018 da Eufemia Griffo in Poesia, premi, Premiazioni, Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: