Archivio per la categoria ‘Otata

Otata, October 2018   Leave a comment

otata

alba invernale
i bucaneve fioriscono
come in un sogno

winter dawn
dreamlike
snowdrops bloom

sciroppo d’acero
il gusto selvaggio
dei boschi autunnali

maple syrup
the wild taste
of autumn woods

riunione di famiglia
quella vecchia foto color seppia
dove tu scompari

family reunion
that old sepia photo
where you disappear

non ti scordar di me
da qualche parte
il profumo dei ricordi

from somewhere
the smell of memories
forget-me-not

campi di riso
la faccia triste
di una giovane raccoglitrice

rice fields
the sad face
of a young gatherer

campi innevati
l’invisibile fioritura
del primo croco

snowy fields
the first crocus blooms
invisibly

Eufemia Griffo 

Annunci

Pubblicato 16 ottobre 2018 da Eufemia Griffo in Otata, Senza categoria

Otata, September – Ten haiku of mine published

32b6d1244e0e1906e22424dd25ff8cc1

il grido di un corvo
un villaggio abbandonato
sulla riva del fiume

a raven’s cry
an abandoned village
on the river bank

finestra dell’ospedale
una scia di rugiada disegna
i miei pensieri

hospital window
a trail of dew draws
my thoughts

sole allo zenit
sotto il cappello dello spaventapasseri
l’ombra di un geco

sun at the zenith
under the scarecrow’s hat
shadow of a gecko

abbazia in rovina
tra le erbacce spunta
un girasole

ruined abbey
among the weeds appears
a sunflower

stelle infinite
un pescatore disegna i confini
tra il mare e il cielo

endless stars
a fisherman draws the borders
between the sea and sky

notte nebbiosa
da qualche parte le stelle
brillano ancora

foggy night
somewhere the stars
still shine

foglie congelate
le fate della neve intrecciano
ragnatele di ghiaccio

frozen leaves
the snow fairies weave
ice spider webs

pioggia al crepuscolo
i colori mutevoli
dei cachi maturi

twilight rain
the shifting colours
of the ripe persimmons

fine estate
solo il vento del nord
sulla riva

summer end
only north wind
on the shore

crepuscolo
ondeggiano le spighe
con il vento

twilight
ears of grain sway
with the wind

Eufemia Griffo, Otata edited by John Martone, September 2018

https://otatablog.files.wordpress.com/2018/08/otata-33-september-2018.pdf

Pubblicato 15 settembre 2018 da Eufemia Griffo in Otata, Senza categoria

Otata 32, August 2018

otat

 

foglie di edera
il doloroso intreccio
dei miei ricordi

spiaggia d’inverno
la conversazione silenziosa
di un vecchio pescatore

solstizio d’estate
il grano maturo brilla
al chiaro di luna

tornando a casa
il tempo si ferma
solo per un momento

Eufemia Griffo

https://otatablog.files.wordpress.com/2018/07/otata-32-august-2018-post.pdf

38244417_1982594055119304_706369691802664960_n

L’attesa del cielo, commento critico di Luca Cenisi.

L’attesa del cielo, di Luca Cenisi.

Commento critico allo haiku di Eufemia Griffo, pubblicato sulla rivista Otata il 1° luglio 2018.

spring fog
the muffled cry
of a seagull

nebbia primaverile
il grido ovattato
di un gabbiano

L’autrice, con questo componimento – permeato da un evidente senso di levità (karumi 軽み) ma, al contempo, da un fascino solitario e melanconico (sabi 寂) – coniuga semplicità di dettato e profondità di sentire, elaborando per il tramite della propria esperienza un senso di indicibile che si pone quale paradigma interpretativo circolare e, tuttavia, “aperto”.
Così, la nebbia di primavera (harugasumi 春霞, kigo appartenente alla categoria “celeste” all’interno dei saijiki 歳時記), nell’avvolgere nel suo manto di silenzi ogni cosa, opera di fatto come reductio ad unum, annullando ogni differenziazione cromatica e sonora in favore di un’uniformità impenetrabile, voluminosa (futoi 太い) e, ad una prima lettura, opprimente.
A tale processo non si sottrae nemmeno il grido dei gabbiani (in giapponese, kamome 鴎). Privato della sua veemenza (o, meglio, del suo acume, hosomi 細身), viene tuttavia reso compartecipe, a conti fatti, di un quadro ricostruttivo più ampio, nel quale ogni fenomeno contribuisce, ciascuno per la sua parte, a tratteggiare una scena poetica organica, dominata da una sospensione che è allo stesso modo estetica ed estatica.
La nebbia qui presentata, dunque, non è elemento di sottrazione (o, meglio, di “negazione”), quanto piuttosto di unificazione, di reciproca compenetrazione nei misteri della vita, come già evidenziato da Ki no Tsurayuki (872-945):

みわ山をしかもかくすか春霞人にしられぬ 花やさくらむ
miwayama o/ shikamo kakusu ka/ harugasumi/ hito ni shirarenu/hana ya sakuramu

Intendi velare
anche il monte Miwa,
o nebbia di primavera?
Fiori che nessuno conosce
di certo staranno sbocciando.

KKS II:94

Il contrasto tra il carattere acuto e sottile del verso del gabbiano e quello più ovattato e disteso della nebbia (paradigma, come visto, della contrapposizione tra i canoni dello hosomi e del futoi) viene ripreso anche a livello fonetico (nella versione originale in lingua inglese) dalla ripetizione dei suoni “g” (consonante secca, segno di durezza e “arresto”) e “f” (simbolo di sottigliezza, di movimento) all’interno del costrutto, rendendo quest’ultimo estremamente gradevole alla lettura.
Lo scritto, molto ben architettato da un punto di vista stilistico-formale – con lo stacco (kire 切れ) a cavallo dei vv. 1-2 chiaramente individuabile anche in assenza di una cesura segnica – s’inscrive in un dire poetico che ha ormai assunto una fisionomia ben precisa, un’identità matura e consapevole che trova conferma e sigillo nelle numerose apparizioni della Griffo all’interno di riviste specializzate non soltanto italiane.

Immagine: Utagawa Hiroshige, Nebbia primaverile  a Nippori, 1839-1842 (part.)

Visita il sito di Luca Cenisi:

http://www.lucacenisi.net/2018/07/16/l-attesa-del-cielo/

Pubblicato 18 luglio 2018 da Eufemia Griffo in Commenti speciali, haiku, Luca Cenisi, Otata

Otata, July 1

7ac3352d9fa0275496630f5a8ea844bc

bassa marea
uno sciame di Perseidi
sopra le onde

 

ebb tide
a swarms of Perseids
above the waves

*

Eufemia Griffo

Otata, July 1

d45afeb082d8d486511dfab03a3daeb1

spring fog
the muffled cry
of a seagull

nebbia primaverile
il grido ovattato
di un gabbiano

*
Eufemia Griffo 

Otata 31, July 1 – The journal of poems edited by John Martone

Delighted to have four haiku of mine in Otata, July Issue edited by John Martone. Thank you very much dear John and congrats to all Poets included in this stunning journal.

otata july

bambini rifugiati
lo stesso mare
di ieri

bassa marea
uno sciame di Perseidi
sopra le onde

antico tempio
la nebbia eterna protegge 
le ceneri degli antenati

nebbia primaverile
il grido ovattato
di un gabbiano

(Italian version)

Poems by Eufemia Griffo, ©

36641796_1927191923992547_4867525456334684160_n.jpg

https://otatablog.files.wordpress.com/2018/06/otata-31-july-2018-b.pdf

Otata, June 8th

otata

https://otatablog.files.wordpress.com/2018/06/otata-30-june-2018.pdf

 

34849776_1890712860973787_7068570980058136576_n

Otata, May 2018 edited by John Martone

31891012_1854314407946966_223652978760876032_n
Milky Way
drawing lines
around our silence

cold spring
the candles shimmer
with the stars

[Three haiku on emigration from Komorebi, Valentina Meloni’s column in the journal Euterpe translated by Eufemia Griffo]

last embrace
the scent of the sea
in her hair

stormy sea
a little doll awaits
on the shore

solitudes
shared silences
under the moon

~
Eufemia Griffo

https://otatablog.wordpress.com/2018/05/01/may-2018/

Otata,edited by John Martone Apr. 2018

long trip a hummingbird has watched over my dreams

bird song
she hums
her favourite tune

lungo viaggio
un colibrì ha vegliato
sui miei sogni

long trip
a hummingbird has watched
over my dreams

spring wind
stars fall
on the pillow

*

Eufemia Griffo, Otata Apr. 2018

 

https://otatablog.files.wordpress.com/2018/04/2018-4-otata.pdf

Otata, March 2018

28907197_1792529810792093_1058895770_n

spring garden
silkworms become
butterflies again

*

Eufemia Griffo

Otata, March 2018

Pubblicato 6 marzo 2018 da Eufemia Griffo in haiku, Otata, pubblicazioni internazionali

Otata edited by John Martone – March 2018

28535895_1786782461366828_805689686_n

spring garden
silkworms become
butterflies again

dark sky
a blue kite plays
with the white clouds

*

Eufemia Griffo

Link diretto per scaricare la rivista

20180301_113202

https://otatablog.wordpress.com/2018/02/28/march-2018/

Otata, Jan. 1, 2018

otata

cold afternoon
grabbing a cup of tea
with both hands

winter sky
a snowflake shines
in a snowflake

*

Eufemia Griffo

Otata, Jan. 1, 2018

Otata, December 1

snnn

bowl of rice
watching the snowflakes
disappear

ciotola di riso
guardando i fiocchi di neve
scomparire

*

Eufemia Griffo, Otata December 2017

Otata, December 1

incense

incense stick
imagining his face
every night

bastoncino d’incenso
immaginando il suo volto
ogni notte

*

Eufemia Griffo, Otata December, 1

 

https://frankjtassone.wordpress.com/2017/12/09/haikai-challenge-11-12-9-17-first-snow-or-ever-green-haiku-senryu-haibun-tanka-haiga-renku/

Pubblicato 12 dicembre 2017 da Eufemia Griffo in Otata, pubblicazioni internazionali, senryu

Otata, December 1

mot

first snow
my steps
among his little footprints

 

prima neve
i miei passi
tra le sue piccole impronte

*
Eufemia Griffo

Otata, December 2017

Very honored to appear once again in Otata edited by John Martone. Thank you so much dear John for your amazing magazine and congratulations to everyone selected poets.

otataaa

https://otatablog.files.wordpress.com/2017/11/2017-december-otata.pdf

Otata, 23 – November 1

otata

 

my mother’s last trip
so cold
this autumn dusk
( in memory)
~

Eufemia Griffo

https://otatablog.files.wordpress.com/2017/11/otata-nov-2017.pdf

otata 23

Otata, October 1

cas

moon
draws shadows on the walls 
of old cottages

Luna
disegna ombre sui muri
di vecchi casolari

*

Eufemia Griffo

Pubblicato 21 ottobre 2017 da Eufemia Griffo in haiku, Otata, Senza categoria

Otata, October 1

aga

 

old love letters
an agave flower
among his words

*

Eufemia Griffo


*Agave flowers only once before dying: a symbol of great
love that comes to destruction.

Pubblicato 21 ottobre 2017 da Eufemia Griffo in haiku, Otata, Senza categoria