Archivio per la categoria ‘Poesia

L’alba degli dei, poesia tra le vincitrici del concorso Keramos 2013   Leave a comment

10147_582948381750248_1596683766_n

S’odono voci antiche
al di là di tumultuose onde
scosse da tempeste ostili;
dormono gli dei il sonno lieve
nell’eco di silenziose albe

*

Eufemia Griffo

Pubblicato 23 giugno 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Senza categoria

Taggato con

Su polverose dune   Leave a comment

per mamba

Si leva il sole
su  polverose dune
scosse dal vento,
melodiosa una voce
si perde nella sera

Piste percorse
da file di cammelli
sulla sabbia arsa,
affondano pesanti
i passi nel deserto

Implacabile
sorge l’ultima stella
dai raggi d’oro,
lontane le nuvole
verso nuovi tramonti

Valle dei templi…
dalle maestose mura
degli  antichi Re,
tre son le piramidi
coperte dalla nebbia

Volti rugosi…
tra volute di narghilé
narrano storie,
tra i profumi e le spezie
e memorie del passato

*

Eufemia Griffo

Pubblicato 22 giugno 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Senza categoria

La luce di Valinor   Leave a comment

elf

Tinto di morte
il destino degli Elfi
e degli uomini,
silenziosa si spegne
la luce di Valinor

Sfuma il ricordo.
Ombre nere s’addensano
sul sole oscuro,
alla fine del viaggio
verso l’antico regno

La notte è fredda,
nel tempo solitario
e i giorni sono lontani.
Le stelle sono gemme
vestite di lacrime

Davanti al fuoco
un canto malinconico
e storie narrate:
finisce il lungo tempo
della stirpe degli Elfi

*

Eufemia Griffo

Pubblicato 22 giugno 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Senza categoria

Taggato con

“Litha, luce della riva”   Leave a comment

Litha

È così bianca
la tua diafana pelle
oh dea immortale

Sorgi dal lago,
in assenza di vento
che tutto muta

Tra i biancospini
la Luce della riva*
inonda il giorno

Ti riconosco.
Nella quiete del giorno,
trionfa la luce
~
Eufemia

IL Neo-Druidismo chiama il Solstizio d’Estate Alban Heruin, “Luce della riva”. La dea qui celebrata è Litha, dea dell’amore, del fuoco, della rinascita. Nei riti celtici viene celebrata durante i riti di Beltane la notte del 21 Giugno.

Pubblicato 22 giugno 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Senza categoria

Taggato con ,

Gli occhi di Emma – Mia poesia, seconda classificata al concorso “La pelle non dimentica”, Le Mezzelane Casa Editrice, dicembre 2016 (tema: le donne e la violenza).   Leave a comment

 

a3bcd84eb95ddd6ae5a725756d742ba6

Gli occhi di Emma
tracciano invisibili fili,
aquiloni leggeri
come origami di carta
stropicciati tra mani
che afferrano forti
giorni già in fuga

Gli occhi di Emma
hanno visto la guerra
e fili spinati intrisi di neve.
Sulle mani invecchiate
tracce di violenza di uomini,
nelle stanze fatte di vetro

Alzati Emma,
sconfitta nell’anima e nel cuore,
cattura l’ultimo raggio di sole
dalla vita che fugge.
Domani, forse,
il cielo tornerà ancora azzurro
*

Eufemia Griffo

Pubblicato 15 giugno 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, premi, Premiazioni, Senza categoria

Taggato con

Finis terrae (Ode alla Luna) – Miglior brano della settimana sul multiblog “La nostra commedia”.   Leave a comment

 

d21ec58fa8fe869743cb41ad126b9c52

Dal mondo lassù
ammiravi i contorni
d’un mondo oscuro.
Tu misteriosa,
ferita dalla luce
tenue e soffusa
ad intonare un canto
mentre si desta il sole

Eufemia Griffo – Maggio 2017

https://lanostracommediajalesh2.wordpress.com/2017/06/17/preferenze-dal-12-al-16-giugno-2017/comment-page-1/#comment-80536

Finis Terrae (Ode alla luna) di Eufemia Griffo Splendida dedica alla luna. Versi stupendi. Complimenti bravissima

Pubblicato 15 giugno 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Senza categoria

“Un’unica notte e poi ancora un giorno senza la notte” – mia poesia liberamente ispirata al film di Richard Donner “Lady Hawke” (immagine tratta dal film con gli attori Rutger Hauer e Michelle Pfeiffer)   Leave a comment

d6c1fe2819eda97c01bb36bf9ecc370d

Discreta è la luce oggi
ed un cielo orlato di nubi
in attesa della Luna;
un sussurro cattura l’eco
che diventa suono e poi pace

Si eclissa il disco d’oro,
sfumature di un unico sogno
incastrato nel destino;
un’unica notte e poi ancora
un giorno senza la notte

Nel flusso dei secoli
l’Amore attraversa il tempo
e le sue rovine antiche;
non ho Poesia a cornice di te*
solo attese, ombre, memorie
✿⊱
“A Isabeau D’Anjou e a Etienne Navarre”
“non ho Poesia a cornice di te* appartiene a Gaia Rossella Sain
*
Eufemia Griffo
(immagine dal web)

Madre abbracciami – Menzione di merito al concorso “La nuova Musa”, 30 Maggio 2017   2 comments

madre

Madre, abbracciami
tra profondi silenzi
tienimi in grembo,
tu sei come l’autunno
dai colori cangianti

Sei terra brulla
dove i semi dormono
a nuova vita
prima che l’inverno
li ricopra di neve

Madre, abbracciami
anche le stelle stanotte
sono già spente,
nel tempo di passaggio
tra il sole e le tenebre

Quando verrà l’estate
a lume di candela
leggerò di nuovo mille fiabe
ma tu non sarai più là
a raccontarmele

*
Eufemia Griffo

Pubblicato 31 maggio 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, premi, Senza categoria

Giochi di carta – Una mia poesia di parecchi anni fa. Happy Mother’s day a tutte le mamme e ai loro figli   Leave a comment

giochi_di_carta

Se potessi fermare
gli attimi di questa vita
tornerei indietro
a quei giorni di settembre
di tanti anni fa
che raccontano di me
e della mia pelle
che sapeva di latte e
che come seta
avvolgeva il tuo corpo.

Ti ho insegnato a salire
i mille gradini delle
scale della vita
mentre ti sussurravo
durante le notti d’inverno
fiabe che narravano
di mondi incantati e lontani
e che tu immaginavi
con occhi spalancati
e sguardo assorto.

E solo quando mi accorgerò
che i tuoi giorni
non saranno più colorati
di giochi di carta
allora farò una magia
e riavvolgerò gli anni
come se fossero gomitoli
e riporrò i mesi e i giorni
nella nostra scatola dei desideri
dove continuerò a conservare per te
quei sogni non ancora vissuti
che con mani piene d’amore
ti porgerò in dono
come se fossero fiori e caramelle
dei colori della primavera.

Pubblicato 14 maggio 2017 da Eufemia Griffo in Mother's day, Poesia

San Pellegrino in fiore, 1 maggio: le foto della mia premiazione.   Leave a comment

A distanza di qualche giorno dalla premiazione del mio primo posto del concorso di haiku, sono ancora piena di emozioni e voglio continuare a serbare quel bellissimo ricordo, oggi come ieri. Grazie a tutti, Tiziana Mancinelli, organizzatrice dell’evento, Lorena Paris, haijin e poetessa e tra i giurati del concorso, Olga Misiura, autrice di alcune foto, Paola Sanna seconda classificata e Alessandro Calanca terzo classificato. E ovviamente a Paolo Sdruscia, che ovunque, mi segue con Amore.

18268228_1486739068037837_125963046489076616_n.jpg

18268354_1486182061426871_7408918678917228725_n

18268399_1486742558037488_6479833932361032301_n

San Pellegrino_01 maggio 2017_149a

San Pellegrino_01 maggio 2017_140a

San Pellegrino_01 maggio 2017_185a

San Pellegrino_01 maggio 2017_187a

San Pellegrino_01 maggio 2017_189a

Del perduto amore   Leave a comment

11159562_942538245791258_6134439400531858845_n

Corre l’inchiostro
nelle notti insonni
senza piu’ sogni

alla luce di luna
dall’argenteo chiarore

Nella memoria
illusioni già infrante
inquietudine

nell’incompleto amore
sul perduto sentiero

Resta il rimpianto
prigioniero di segni
su ruvida carta

e di storie narrate
ancora senza fine

**

Eufemia Griffo

Pubblicato 26 aprile 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Senza categoria

Mondi invisibili   Leave a comment

150108888-5cf2a747-6a5d-4e89-9b61-657047229f6a

Davanti al mare
ho respirato le onde
e il profumo salmastro
dell’aria di Aprile

Davanti al mare
ho ricordato i giorni
e i racconti intrecciati
nelle tue parole

Mondi invisibili
portati via dal vento,
e dallo scorrere veloce
del tempo e le sue ore

*

Eufemia Griffo

Tempo fa scrissi una poesia per celebrare il 25 Aprile. Quella poesia (vincitrice di un concorso) era un omaggio a mia nonna e ai suoi racconti, che ascoltavo da bambina, sul giorno della liberazione. Oggi ne ho composta un’altra, dal titolo “Mondi invisibili”. In questo titolo ho racchiuso quel mondo lontano fatto di visi, parole, persone che oggi non ci sono più. Perché la memoria e solo essa, sono il vero scrigno dei ricordi del passato e di chi oggi non c’è più…

Pubblicato 25 aprile 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Senza categoria

Taggato con

Due mie poesie nel libro formato e book ” 23 Aprile in Hotel”   Leave a comment

Sono felice di avere accompagnato con due mie poesie (pag. 31 con una poesia ispirata al lago e a pag. 504,  dedicata a Roma), questo splendido libro in formato elettronico che potrete scaricare e leggere gratuitamente dal link sottoindicato. Questa raccolta di racconti in e-book celebra il #23APRILE negli hotel #GBH Golden Book Hotels: 45 racconti scritti per 45 alberghi, sensibili alla cultura, ricchi di atmosfere, di storia e di loro proprie storie. Ringrazio il patron della manifestazione che mi ha gentilmente ospitata nel libro, Mauro Gabba e saluto il mio caro amico, il grande scrittore Marco Proietti Mancini, che è stato giudice nella valutazione dei racconti. L’ho scoperto nei giorni scorsi e con grande piacere caro Marco 😉
Complimenti ai tantissimi amici scrittori e poeti inclusi nella raccolta, di cui ho letto con gioia le loro meravigliose poesie.
Buona lettura a tutti.

18010176_823388881147902_4778941494681624034_n

 

Link: www.goldenbookhotels.it/download-ebook-23-aprile-2017.html

E siamo finiti anche in un periodico nazionale!   Leave a comment

Al termine di una giornata piena di emozioni,trovo nella cassetta della posta, la copia del periodico nazionale “Il donatore”, rivista trimestrale della Dosca, con la pubblicazione di una mia poesia “Come in un dipinto di Van Gogh” (menzione di merito Premio “Poesie sotto l’albero”) e una pagina con un articolo dedicato alla premiazione del concorso Dosca in cui sono arrivata prima lo scorso Dicembre.

17991004_1475865989125145_616383352701511211_n

 

 

18010652_1475864429125301_1286913078031214627_n

 

18057208_1475866449125099_1911514165972790874_n

Il sonno e la rosa   Leave a comment

10155727_736729406372144_1004598390741809609_n

Boccioli di ciliegio
destano dal sonno la rosa
spoglia della sua bellezza;
è attesa di giorni diversi
a separare il buio e la luce

Una donna ricorda
dimore baciate dal sole
odor di rose e di foglie;
a confondersi col suo pianto
gocciola la fredda rugiada
*
Eufemia

Sull’immagine di HajitaHankoo

Pubblicato 18 aprile 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Senza categoria

Poesia Haiku e Musica per la Primavera   1 comment

Sabato 8 aprile alle ore 17.00 …Poesie Haiku & Musica per la primavera, ovvero letture di haiku e pianoforte dal vivo. Seguirà un aperitivo. Appuntamento in Via Poggibonsi 14 Milano. Evento gratuito a cura di Lullaby La Sogneria in collaborazione con Librieletture.com, chi lo desidera può raggiungerci.

8_aprile_perWeb

Pubblicato 6 aprile 2017 da Eufemia Griffo in Eventi, haiku, Poesia, Senza categoria

Prendimi fiume – Incipit del mio libro “Il fiume scorre ancora”   Leave a comment

cc8db21e9f58d24897a1d7f67e74235e

Prendimi fiume
nella tua profondità
d’abissi verdi,
accogli benevolo
il mio silenzioso addio

**

Eufemia

Poesia ispirata alla lirica di E. Dickinson, 1860
**

Il mio fiume scorre verso di te
Azzurro mare! Mi accoglierai?
Il mio fiume aspetta una risposta
Oh mare siimi benevolo
Ti porterò ruscelli
da angoli lontani
Ehi mare Prendimi!

Pubblicato 28 marzo 2017 da Eufemia Griffo in Libri, Poesia, Poesia in metrica

A poet in time   Leave a comment

839e708a6f011b8a36e37827f8635199

solo la  poesia
sarà un volo infinito
verso i miei  sogni

poems…
endless flight
toward my dreams

*

Eufemia

Pubblicato 28 marzo 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Senza categoria

Una mia vecchia poesia scritta l’8 Settembre 2010, in occasione dell’undecesimo compleanno di mio figlio   Leave a comment

Corrono gli anni
sono fiumi impetuosi
scossi  dal tempo

E noi a guardarli
stando là ad abbracciare
ciò che non è più

Vorrei prendere
stelle e pezzi di cielo
e farne giochi

Giochi perfetti
d’infinito bagliore
come l’Amore

A Ivan buon compleanno!

Eufemia

8 Settembre 2010

Pubblicato 28 marzo 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Senza categoria

Nell’unica dimora   Leave a comment

2b7ba1cda370bbaff391a1ef55f35802

Cade una stella
sul drappo ricamato
del cielo oscuro

incontaminata eco
di fulgida bellezza

Ho camminato
sospesa sulle stelle
senza rumore

una mano sui sogni
prigionieri ribelli

A piedi scalzi
ho raccolto frammenti
piccoli cocci,

sono piccole parti
invisibili agli occhi

Arresa al sonno
e ai colori dell’alba
cerco la quiete

rincorrendo immagini
nell’unica dimora

**

Eufemia

Poesia liberamente ispirata alla lirica di Yeats

“Se avessi il drappo ricamato del cielo,
intessuto dell’oro e dell’argento e della luce,
i drappi dai colori chiari e scuri del giorno e della notte
dai mezzi colori dell’alba e del tramonto,
stenderei quei drappi sotto i tuoi piedi:
invece, essendo povero, ho soltanto i sogni;
e i miei sogni ho steso sotto i tuoi piedi;
cammina leggera, perché cammini sui miei sogni”.

William Butler Yeats

da Il vento tra le canne, 1899

Pubblicato 28 marzo 2017 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Senza categoria