Archivio per la categoria ‘Yama

Ed il lento andare dell’acqua   Leave a comment

4ba57d6cff23b291ba20a7d5f0129b8e

Certe notti rivedo
i miei passi sulla battigia
in giorni caldi d’autunno
e le mie mani di bambino
che fanno barchette di carta

Certe sere le stelle
cadono lievi e attraversano
il lago velato di ombre,
nascoste da raggi di luna
bella come una dea sul trono

Mille sogni rapiti
dal gelido vento del lago
e naufragati in silenzio
uno ad uno, come una nave
prima di morire tra le onde

Quando giunge l’aurora
i sassi brillano di brina
e annunciano le fredde ore;
quel che resta è solo un ricordo
ed il lento andare dell’acqua
*
(poesia in metrica 79899)

*

Eufemia Griffo

Pubblicato 16 luglio 2016 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Yama

Schegge d’eternità   Leave a comment

8470176e20fa04bda30a711419cbe1ff

La luna non risponde
eppure conosce i misteri
sepolti sotto le ciglia;
si rabbuia anche il crepuscolo
e si mescola alle tenebre

Le stelle luminose
sono custodi dell’amore
e dei suoi segreti antichi;
schegge d’eternità scintillanti
portate dall’eco del vento

*

Eufemia Griffo

Pubblicato 7 luglio 2016 da Eufemia Griffo in Poesia, Poesia in metrica, Yama

Nel silenzio del vento – foto di Paolo Sdruscia   Leave a comment

20002_978566348855114_8427049985970558829_n

pomeriggio di sole-
le ombre si celano tra i rami
ed il silenzio del vento
si insinua nelle increspature
dell’acqua color delle foglie

così nel tempo che corre
la leggerezza dei ricordi
è uno scrigno di memorie;
l’amore e le sue storie antiche
narrate da una breve poesia
*

Eufemia Griffo

(5 Luglio 2016)
(metrica 79899)

Pubblicato 5 luglio 2016 da Eufemia Griffo in Paolo Sdruscia, Poesia, Yama

Lagerta*, la guerriera dello scudo   1 comment

vikings-season-2-episode-5-lagertha

Esita l’ultima alba
a scendere nelle vallate
nel biancore della neve;
ad ovest del sole, un varco
celato da pallide nubi

Il mare culla i sogni
di donne e di abili guerrieri
dai volti rugosi e stanchi;
sugli scudi istoriati, draghi
storie d’amore e di battaglie

Indomito il coraggio
nei gloriosi giorni di sangue
versato nel freddo mare;
nella tempesta s’ode il suono
di un corno che preannuncia terra

Lagerta guarda il sole –
fanciulla dello scudo antico
sorella della dea Luna;
il coraggio è di nobile stirpe
sigillo sul giovane cuore

Quando cala la notte
il bellicoso canto è un sogno
e l’amore è il solo suono;
nei flutti neri dell’oceano
s’inabissa il Fato e la sua ombra

*

Eufemia Griffo

Pubblicato 12 maggio 2016 da Eufemia Griffo in Poesia, Yama

Nel lento andare delle nubi – 4 mani sulla foto di Paolo Sdruscia   Leave a comment

12938166_1127183410660073_5243276193220621004_n

  • – interno del Castello sforzesco –

nel luccichio di foglie
le stagioni si mescolano
tra i riflessi di un arco antico –
fuori il sole va declinando
nel lento andare delle nubi

rivoli di respiri
a pennellare il nuovo tempo
mentre il giorno ormai riposa –
brilla segreto tra le fronde
l’eco fiorito del silenzio

*

Eufemia Griffo e Lia Grassi 

Pubblicato 9 aprile 2016 da Eufemia Griffo in 4 mani, Yama

Avalon mia poesia, miglior brano della settimana sul multiblog wordpress “La nostra commedia”   2 comments

5456_1

nel lago ed il suo andare
un tempio di luce e di stelle
dimora di dei e di fate;
ombre nascoste dalla luna,
leggende avvolte dal mistero

nel fluttuante scorrere
del tempo che cattura istanti
il tocco lieve dell’alba;
confusi al lamento delle onde
l’eco del vento ed il suo suono

nell’azzurra distesa
s’adagia l’ultimo ricordo
del Re e le sue gesta antiche:
eterni sigilli le nebbie
a custodire il sonno di Artù

11745862_873552526051180_6352788012378529181_n
*
Eufemia Griffo 2/2/2016

miglior brano della settimana sul multiblog wordpress “La nostra commedia”

Ombre   2 comments

12373311_1051790974865984_2876063918090170930_n

l’algida luna d’inverno
s’eclissa tra le braccia del sole,
s’adagia su raggi di nebbia
come una rosa s’intreccia sui rovi

tra i bucaneve, una elleboro bianca
nascosta tra candidi fiori di neve –
sui cristalli impigliati sui vetri
cadono lievi, fiocchi di porcellana
~
Eufemia Griffo

Pubblicato 14 dicembre 2015 da Eufemia Griffo in Yama

Ombre – sulla foto di Paolo Sdruscia   1 comment

12316178_1049801055064976_5141413938373493005_n
stanotte non brilla la luna
la nebbia avvolge la luce;
l’onda scompone le stelle
nella gelida acqua d’inverno

il fiume scorre ancora
attraversando le stagioni
nel silenzio dei passanti;
s’allungano le ombre su strade
e poi scompaiono nella foschia
~
Eufemia Griffo

Nella foto “I Navigli a Milano”

Pubblicato 11 dicembre 2015 da Eufemia Griffo in Paolo Sdruscia, Yama

L’età scarlatta   1 comment

11694759_928138900571296_3231673749399330752_n

si fa bella la rosa
nella sua nostalgica attesa
di versi ancora non scritti;
di vecchie cose abbandonate
resta solo una pallida ombra

mi aiuterà a ricordarti
quell’andare lento del tempo
che asseconda la memoria;
l’età scarlatta bussa e va via
come un petalo quando cade
⁀︶

Eufemia 

Pubblicato 20 luglio 2015 da Eufemia Griffo in dedica, Poesia, Yama

“Sulle ombre delle valli antiche” – mia poesia sulla fotografia di Paolo Sdruscia   1 comment

11739748_981410738570675_507260126_n (2)

mille metri di vuoto
l’infinito è in un tramonto
luci di fiamme rubino;
vaghi ricordi del passato
di sere d’estate e di sole

profili di colline
appena in fiore a primavera
carezze di echi di vento;
curvi i larici sulla piana
in attesa di notti e -di- stelle

alto sta il campanile
sulle ombre delle valli antiche
cinte da un cielo cobalto;
il tempo è solo una scintilla
non c’è confine tra luna e stelle
✿⊱
Eufemia Griffo

Pubblicato 14 luglio 2015 da Eufemia Griffo in Paolo Sdruscia, Poesia, Poesia in metrica, Yama

“Si perdono nubi incolori” – sulle immagini tratte dalla serie TV “Outlander”   1 comment

out

la nebbia è d’argento
sull’ultimo albero nel bosco
sospeso tra notte e aurora;
alle soglie di un altro inverno
soltanto un cadere di sogni

al tocco della luna
monotoni canti del cuore
nell’orlo di un cielo bianco;
su profili di alte colline
si perdono nubi incolori

e l’amore si esilia
come un eroe in cerca di pace
su isole dimenticate,
celate dalle stelle spente
sospese sull’abisso del mare
*

Eufemia Griffo

Pubblicato 19 giugno 2015 da Eufemia Griffo in Poesia, Yama

Le ore – sull’immagine di Sandro Foti   Leave a comment

11390289_347269648803320_8350621106744136474_n

gomitoli di nubi
nella terra selvaggia e brulla
tra il chiarore delle stelle –
nascosta dal sole si cela
l’estate di un domani incerto

filtrata dalla luna
l’ombra si assiepa tra un albero
dove il tempo conta i sogni –
nel fluido scorrere delle ore
un pallido velo di fiori

✿⊱

Eufemia Griffo

Pubblicato 10 giugno 2015 da Eufemia Griffo in keiryū, Poesia, Sandro Foti, Yama

Monili – Miglior brano della settimana (20 – 24 aprile) sul multiblog “La nostra commedia”   5 comments

10957889_854268501291670_1325370271916806262_n

mi ricorderò di te
e dei tuoi sogni di fanciulla
tra le nebbie della città,
nel deserto di stanze vuote
dove c’era solo il silenzio

quel che rimane di te
sono solo monili antichi
consunti dalla ruggine,
li stringo tra le mani vuote
alla ricerca di una voce

⁀︶
Eufemia

Sorgenti – sull’immagine di Sandro Foti   4 comments

11082512_10202419982539130_5489740069657472275_n

albeggia il cielo azzurro
in attesa di nuove stelle
velate di echi di vento;
il tempo trafigge e poi fugge
nel muto respiro dei giorni

nodi di rami spogli
ad attendere aurore e gemme
memorie di rose scarlatte;*
calici ad accogliere pioggia
fragili petali in attesa

nel tiepido mattino
avido è il sole a primavera
alle sorgenti del giorno;
tutto rinasce e si fa vita
là dove un tempo c’era il gelo
*

Eufemia Griffo 

Il verso con l’asterisco è un omaggio alla poesia di Gaia Rosella Sain “L’età scarlatta”

Pubblicato 4 aprile 2015 da Eufemia Griffo in Gaia Rossella Sain, keiryū, Yama

Taggato con

Flammes – in ricordo dell’8 Marzo 1911   1 comment

fiamme

fiamme sul sole spento-
sottratti alle vuote dimore
fiori senza nessun petalo;
solo macchie di giallo china,
fogli imbrattati di dolore

donne senza più volti,
il dubbio divora memorie
e quel che di esse rimane –
fuliggine nera nel cielo
ombre dissolte nel silenzio

ricordi sbriciolati
coperti di polvere nera
su dita senza calore;
volti umani contaminati
prima dell’ultimo risveglio
~
Eufemia Griffo

Pubblicato 8 marzo 2015 da Eufemia Griffo in Yama

“Giullari” (A Messer Casanova, dell’amore senza Amore)   7 comments

casa

– foto mia, Febbraio 2014 –

Le calli silenziose –
Venezia è immersa nella nebbia
della laguna fantasma;
nella tremula ombra scomposta
solo un rintocco d’orologio.

Addio bellezza eterna –
chiuse sono le porte del sogno
dove il desiderio è illusione;
zampilla sugli occhi feriti
una gelida lacrima di rimpianto.

Amore senza Amore –
la maschera del giullare
è dolore di chi non ha amato;
il tempo è una foglia d’autunno
scheletro di alberi in inverno.

Lentamente svanisce
tra le ceneri del passato
lo splendore della Luna;
era un mondo di apparenze
brevi stagioni già dissolte.
*
Eufemia Griffo

Morire è come dover uscire dal teatro quando lo spettacolo non è ancora terminato.
— Giacomo Casanova

Pubblicato 18 febbraio 2015 da Eufemia Griffo in Yama

Gelide foglie – sull’immagine di Sandro Foti   5 comments

10440837_10201669307052712_8742505001795641740_n

quando il suolo fiorirà,
l’erba arsa da gelide foglie
ritroverà il suo tepore;
voli di farfalle tra i nembi 
nella monotonia delle ore

sul dorso di un tramonto
si eclissa un sole rosso a sera
e sbiadisce dietro le ombre;
e l’inverno così gelido
si perde nel grembo di una rosa

*

Eufemia

Pubblicato 13 febbraio 2015 da Eufemia Griffo in Yama

Fantasmi – memory day   2 comments

schindlers_list_18
– immagine tratta dal film “Schindler’s list” –

la voce dei fantasmi
rimbomba tra i fili spinati
di Buchenwald e Birkenau,
lugubre canzone stonata
sepolta sotto le macerie

una fila in attesa
di un treno senza più vagoni
riempie l’aria di dolore –
tra le finestre un sole nero
s’eclissa tra i fumi e poi muore
*
Eufemia Griffo 27 Gennaio 2014

Pubblicato 27 gennaio 2015 da Eufemia Griffo in Giorno della memoria, Yama

Tra le azzure pervinche – poesia ispirata a “The snow queen” di Hans Christian Andersen   3 comments

d3490d1a9d714c6c71ebb9cce7e38d05

– immagine da Pinterest.com “The snow queen”

sa di gelo e di neve
bianchi cristalli argentati
il suo gelido respiro;
regina di un tempio nemico
castello su lande di ghiaccio

tintinnano le gocce
sul fine diadema argentato
a scandire i giorni e le ore;
tessono le dita illusioni
trame di odio su anelli d’oro

su pallide guglie
la falce di luna è ombra oscura
infissa su tetri cieli;
celati da scarne radure 
corolle di fiori dormienti

tra le azzurre pervinche
solo il colore del silenzio
è melodia senza note;
a trafiggere le fredde ore
un timido raggio di sole

⁀︶

Eufemia Griffo ©

MIGLIOR BRANO DELLA SETTIMANA SUL MULTIBLOG

LA NOSTRA COMMEDIA (26/1 – 30/1 – 2015)

 

Una fata canta in silenzio- poesia selezionata per l’antologia “Il canto della Fata” di Occhi di Argo   3 comments

1776822

si spengono le stelle
trafitte da raggi di luna
baciati dall’ultimo sole;
la terra spoglia è un’ombra oscura
attende stagioni di vetro

con lacrime di ghiaccio
l’autunno ricama cristalli
su piccole mani bianche;
soffia freddo il vento del nord 
portando via le ultime foglie

di altri fiori e di rose
di altre primavere e tramonti
racconteranno le fate;
lunga è la notte immacolata
inquieta vestale di un regno

e l’erba si fa neve
nel candido manto d’inverno
tra note argentate di brina;
là sola, sul greto del fiume
una fata canta in silenzio

*
Eufemia Griffo ©

ECCO LA COPERTINA DEL LIBRO (DELLA CASA EDITRICE OCCHI DI ARGO)

IN CUI SARA’ CONTENUTA LA MIA POESIA

Copia di fata

ecco il post sul blog di Occhi di Argo
http://occhidiargo.blogspot.it/2015/01/il-canto-della-fata-la-copertina-del.html?spref=fb

Pubblicato 18 gennaio 2015 da Eufemia Griffo in Il canto della Fata, Poesia in metrica, Yama